TREKKING ALPI CARNICHE Untere Tschintemunt Alm da Plöcken Haus


Premessa:

Si tratta di un breve percorso interamente distribuito sul territorio austriaco, nonostante venga a svilupparsi in prossimità del confine con l'Italia; questa linea di demarcazione risulta visibile in modo pressochè costante dalla porzione di sentiero che interessa l'itinerario (Karnischer Höhenweg 403). In relazione ai molteplici aspetti caratterizzanti questa zona è possibile immaginare che lo scenario del Passo di Monte Croce Carnico possa rivelarsi decisamente sorprendente per chi non ha familiarità con queste montagne, ma anche per chi già le apprezza: la lunga catena carnica presenta in questo comprensorio le sue massime elevazioni, ma non si limita a questo; oltre agli aspetti marcatamente naturalistici, paesaggistici ed alpinistici, essa offre infatti notevoli testimonianze di carattere storico (si pensi alle numerosissime opere risalenti al periodo della Grande Guerra, ma anche alle vicinanza della vecchia strada romana), che non mancheranno di coinvolgere ed interessare l'escursionista.

 

 

Sviluppo per punti principali in ordine di percorrenza:

Plöcken Haus – Plöcken Alm – Karnischer Höhenweg 403 – Untere Tschintemunt Alm.Il ritorno avviene lungo lo stesso percorso dell'andata

 

 

Caratteristiche salienti dell'escursione:

  • Località di partenza: Plöcken Haus, 1215 mt s.l.m.
  • Lunghezza percorso: circa 6,5 km
  • Quota massima raggiunta: Untere Tschintemunt Alm, 1490 mt s.l.m.
  • Dislivello: 300 mt
  • Tempo di percorrenza indicativo: 2 h – 2 h 30 min
  • Cartografia: Tabacco 1:25.000 – Foglio 9
  • Impegno fisico: ridotto/discreto/medio/elevato/molto elevato
  • Livello tecnico: facile/medio/impegnativo/difficile/molto difficile
  • Stagione consigliata: estate/autunno
  • Bellezza (da 1 a 5): 4
  • Panoramicità (da 1 a 5): 3,5

 


Descrizione dell'itinerario:

 

Entrati in territorio austriaco attraverso il Passo di Monte Croce Carnico, si giunge ben presto in vista dell'evidente edificio denominato Plöcken Haus; è possibile posteggiare la vettura nel piccolo spiazzo antistante al fabbricato, accessibile dal lato destro della carreggiata. Individuati i vicini segnavia a sfondo giallo si segue l'indicazione del sentiero K.H. 403, incontrando presto alcune opere belliche e non mancando di notare una suggestiva visuale sul Polinik.

 

[opere belliche con targa commemorativa presso Plöcken Alm]

 

[Plöcken Alm dominata dalla cima del Polinik]

 

La larga carrareccia ascende con moderata pendenza la valle, delimitata sul lato meridionale dalla dorsale di confine, che è costituita da Pal Piccolo, Cuelat e Pal Grande. Ignorate le deviazioni secondarie presenti nelle immediate vicinanze delle costruzioni di Plöcken Alm si raggiunge un piccolo bacino artificiale, seguito a breve da un crocevia;

 

[nei pressi del laghetto di Plöcken Alm]

 

si procede quindi a sinistra, puntando leggermente verso nord. Dopo aver attraversato il ponticello sul rio Anger B., con conseguente spostamento sulla destra orografica della valle, appare un nuovo bivio, presso il quale va lasciato a sinistra il sentiero 430 per il Polinik. Dopo alcuni minuti di cammino entro una bella abetaia si perviene presso un'ampia schiarita dalla forma decisamente allungata, che la traccia percorre quasi costantemente lungo la linea mezzana; procedendo in questo vasto spiazzo è possibile notare, sul lato destro, una torretta d'osservazione in legno, ma rivolgendo lo sguardo indietro ci si trova di fronte ad un paesaggio da cartolina, dominato dalle imponenti sagome del Mooskofel e della Creta di Collinetta.

 

[l'ombra del tardo pomeriggio sale a coprire il Mooskofel]

 

All'estremità opposta la traccia incontra nuovamente il bosco e registra un incremento della pendenza (che fino a questo momento si era rivelata molto blanda).

 

[in cammino verso Untere Tschintemunt Alm]

 

Ad un paio di tornanti segue l'attraversamento di un piccolo rio, mentre la vista sul limite orientale della vallata va facendosi decisamente più suggestiva:

 

[la pregevole mulattiera per Untere Tschintemunt Alm]

 

la veduta sul versante nord della Creta di Timau accompagna quest'ultima parte della salita, che con le ultime strette curve a gomito va a concludersi di fronte alla casera Untere Tschintemunt Alm, la cui targhetta riporta curiosamente un dato altimetrico abbastanza diverso da quello indicato nella cartina topografica.

 

[l'arrivo ad Untere Tschintemunt Alm]

 

Cinto dalle imponenti pareti del Koderhöhe e di Cima Avostanis, il piccolo edificio si presta ottimamente quale punto panoramico ed è l'ideale per effettuare una breve sosta, prima di intraprendere il cammino del ritorno.

 

[cima Avostanis e creta di Timau da Untere Tschintemunt Alm]

 

E' trascorsa poco più di un'ora dalla partenza. Per il rientro si segue il medesimo itinerario.

 

Riferimento temporale dell'escursione: dicembre 2007


LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

cliccare super vedere le decrizioni


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

previsioni meteo

Meteo Friuli Venezia Giulia


Meteo Friuli Venezia Giulia


Meteo Friuli Venezia Giulia

 


Meteo Friuli Venezia Giulia


Meteo Friuli Venezia Giulia


cookieassistant.com